giovedì 26 novembre 2015

QUESTE SON LE "FIABE" FIGLIA MIA

Daisy Zamora (Managua- Nicaragua 20 giugno 1950)


FIABE  

(da A cada quién la vida, 1993)


Biancaneve rifiutò di fare la serva ai nani,

e non le permisero di entrare nella casetta.
Cenerentola denunciò per maltrattamenti la sua matrigna.
Senza fucile non entro nel bosco, disse Cappuccetto,
dopo che il lupo la seguì per la prima volta.
(La nonna non ha mai aperto la porta senza prima guardare).
Pelle d’Asino osò denunciare l’incesto di suo padre.
La Sirenetta non morì d’amore. Nemmeno si illuse
che un principe l’avrebbe sposata.
Quando la Bella incontrò la Bestia, lo amò com’era,
senza aspettare qualche tipo di miracolo.
Riccioli d’Oro non provò neppure ad assaggiare la minestra;
gli orsi l’avrebbero divorata all’istante.
La Principessa sul Pisello non accettò di dormire
sopra tanti materassi, e gridò che se dubitavano
del suo lignaggio, andassero tutti all’inferno.
Alice non viaggiò mai nel Paese delle Meraviglie
e la Bella Addormentata si coricò, annoiata,
perché non le permettevano mai di fare quello che voleva.
Queste sono le fiabe, figlia mia.
La vita si incaricherà di raccontartele.


DAISY ZAMORA 
Altre letture di questa scrittrice in questo Blog QUI



***************************************************

Pero no hay nada...

.... Pero no hay nada. No hay peces, ni olas, ni estrellas, ni pájaros. Señor capitán, ¿adónde vamos? Lo sabremos más tarde. ...