Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2015

Quando la musica ...

Quando inizia quella musica incomincio a seguirne il ritmo,  il tempo.  Torno indietro di cent'anni, forse mille, 
tanto giovane da non ricordar chi sono o forse chi ero. Oltre le mie energie ed il mio animo, 
oltre questo presente. Corro, salto, volo con questa energia interiore 
e la volontà di star bene, star bene davvero. Chiudo gli occhi ed alzo l'indice al cielo, 
ringrazio Dio 
al ritmo dell'umanità, 
schioccando le dita per renderne più profondo il senso. Farcela, farcela nonostante le sinfonie corrotte e silenti.  Al ritmo della musica mi lascio trasportare dalle mille storie di gente che ha il fuoco dentro 
e la mente inondata di tempesta. Il petto e le spalle sobbalzando ballano e  cantano, 
seguono il ritmo e 
non mi lascio prendere dalla mia vera età.  Sono una giovane donna, 
lo ero e lo sarò sempre indicando il cielo  e seguendo questa musica di vita che amo. Tutta l'energia di questo canto la sento sempre e comunque. Solo una domanda: PERCHE' ?
Qualcuno sapeva che la music…

NIENTE

...e se invece ci ricordassero così?

Tratto da

*carlafamily*

La Resa? (Pensierino di fine settimana)

Pablo Antonio Cuadra

Pablo Antonio Cuadra, un artista nato a Managua in Nicarargua nel 1912 e morto nella stessa città nel 2002-
Nel corso della sua vita si occupò di poesia, teatro, critica e tra le molte passioni anche le arti grafiche.
La sua era una famiglia legata alla politica e quindi alle leggi, venne naturale la scelta dei suoi studi appunto in Legge.
Fu un difensore delle classi povere del suo paese, lottò duramente per queste classi tanto che venne imprigionato e mandato poi ad un lungo esilio.

In questo Blog ho scritto molte volte che