Passa ai contenuti principali

Ahi, la sveglia!


Anche oggi al risveglio non posso fare altro che constatare che sarà un’altra giornata caldissima. Poso i piedi giù dal letto e, come sempre, mi dico che sono già in ritardo. Trascorsi cinque minuti dal risveglio le energie se ne andranno tutte quante a causa del clima torrido quindi dovrò fare i conti, come ogni volta, con le riserve che ho accumulato precedentemente e non so neppure quando e dove, so che ci sono e le uso proprio tutte.

(5 minuti dal risveglio)
Ma il risveglio di oggi è stato anche piuttosto beffardo, guardo l’orologio al computer come ogni mattina, e mi appresto a prepararmi. Tutta belle pronta e zaino alla mano  esco dalla mia camera per andare in cucina a fare colazione.
“Sei già pronta e vestita?” mi dice Valentina mentre attraverso la sua camera.
“Già... Certo!” rispondo io notando che lei invece è ancora beatamente a letto
“ah” mi dice lei
 Mi rendo conto che c'è qualcosa che non quadra  quindi domando (ma non so perché lo faccio) “Che ora è?”
“Sono le 7.00” risponde lei
“Impossibile il mio computer fa le 8”  dico io stizzita con me stessa
“Ti assicuro che sono le 7.00” mi risponde sogghignando lei “Sono proprio le 7.00”
Ritorno in camera mio e riguardo l’ora del mio computer che imperterrito segna sempre le 8.00. Apro quindi la finestra gadget del fuso orario e …………… ecco trovato l'inghippo, ho l'ora di............ Guadalajara? e non del Nicaragua! Dov'è finita l'ora del Nicaragua, non c'è più.  Com’è potuto accadere? Non ne ho la più pallida idea!
(Mi sono persa un'ora di sonno)
Ma chi mai ha impostato l’ora di Guadalajara? Questi aggeggi elettronici a volte ho l’impressione che si burlino di me, anzi credo che ora questo “coso” di computer si stia sbellicando in qualche intrinseco  angolino della sua supermemoria.
Inutile tornare a dormire c’è solo un’ora di differenza quindi eccomi qui a scrivere queste due righe di post.

Zaino in spalla .... suvvia! Il Nicaragua è là fuori che mi aspetta,  o sono a Guadalajara?  Se sono a Guadalajara e non me ne sono accorta allora devo davvero essere impazzita!

M’incammino "por la calle" e non ho dubbi, rivedo come ogni mattina tutta la “mia” bella gente che ormai si sta abituando alla mia presenza “chelita” (traduzione di bianchetta) non sono più diffidenti o curiosi come nei primi tempi ora mi sorridono come fossi quasi una di loro, ad ogni angolo ricambio i loro “adios”. Anche oggi sono felice di essere qui in mezzo al cast che fa parte della mia vita in questi mesi.

Vorrei presentarvi un pò il "set" di questo cast, ecco alcune case

 

La gente comune vive in case come queste fatte di assi e lamiera

o di fango e legno
Quasi tutte le case hanno all'esterno una latrina, come quella che si vede a destra di questa casa

Commenti

  1. Ciao carissima Carla, fai bene a darci queste lezioni di vita! Abbiamo tanta fortuna ad essere nati da questa parte del mondo e non ce ne accorgiamo nemmeno, io per prima, e spesso piagnucoliamo per delle cose che, viste le foto che hai pubblicato, sono di una banalità senza fine. E' sempre bello leggere le cose che scrivi, sei un occhio aperto su un mondo che non conosco e che tu mi fai vivere come se fossi lì. Mi spiace per il caldo io forse morirei, già non sopporto la nostra estate figurati un clima torrido come quello! Ciao cara, a presto un grosso abbraccio anche a Diana e Valentina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, siamo fortunati ad essere nati in quella parte di mondo e io mi sento anche privilegiata per essere qui in questo paese, sento che mi sto davvero arricchendo. La ricchezza credo sia questa: ascoltare queste persone e darle un po' del nostro tempo. Vorrei far sapere a tutti come vive la gente qui perchè, credimi, qui siamo davvero nel profondo Centro America. Il Nicaragua ha una vegetazione rigogliosa,paesaggi stupendi, una storia di colori e anche di guerra ed ha anche una realtà di cui nessuno parla. Sono molto contenta che tu mi definisci un occhio aperto su un mondo che non conosci, grazie davvero di cuore!

      Elimina
  2. Sono pienamente d'accordo con Antonella...
    Qui conosco tante cose che non sapevo...
    Spero che queste case almeno riparino la gente dal caldo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Titti, purtroppo queste case non riparano la gente dal caldo, sono fatte di materiali più o meno abbordabili economicamente parlando. Queste non sono le case peggiori in cui vive la gente, purtroppo mi sono imbattuta in un piccolissimo villaggio fatto di case costruite con i sacchi neri dell'immondizia e qualche paletto come sostegno. Non ho potuto fotografarle perchè c'erano diverse persone lì attorno e non è consigliabile tirar fuori dallo zaino la macchina fotografica, sarebbe pericoloso. Mi dovrò attrezzare meglio. A presto!

      Elimina
  3. Davvero un mondo lontanissimo dal nostro ma che sono felice di conoscere attraverso i tuoi occhi e ricordarmi di queste foto quando mi assale il malumore.
    E da quando ho letto il tuo ultimo post, continuo a guardarmi intorno dicendomi che davvero ho visto quasi 40 primavere senza rendermi conto che è uno spettacolo che non tutti possono godere...grazie per i tuoi spunti di riflessione.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie infinite Spirulina, sono davvero felice di sapere che le poche cose che riesco a scrivere qui possano servire per aiutare ad amare ed apprezzare di più ciò che ci circonda nella vita di tutti i giorni. Vivere una vita normale dovrebbe essere un diritto di tutti ma la normalità qui assume un altro significato che credo dovrebbero conoscere tutti anche se in piccolissima misura. Buenas......

      Elimina
  4. Ah ah ah ah.... Mi hai fatto proprio ridere ieri mattina.... tutta bella pronta un'ora prima!!!! Eh va beh, ti riposerai un altro giorno.... Nonostante il caldo e l'estremissimissima povertà abbiamo delle belle soddisfazioni... e ci facciamo anche tante belle risate... che talvolta ci fanno dimenticare il caldo... talvolta...

    P.S. se prferisci domani ti sveglio io!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

*INFORMO CHE TUTTI I COMMENTI ANONIMI VERRANNO RIMOSSI.*

****************************************************
GRAZIE A CHI SI IDENTIFICA E SI FIRMA!
****************************************************

Copyright © 2016
L'autore si riserva in ogni momento il diritto di modificare o eliminare le informazioni ivi contenute.
Per ogni immagine, fotografia e testo, presenti nel blog, che non appartengono all'autore del blog ilcastdellanostravita.blogspot.it, sarà dovutamente specificata la fonte.


Post popolari in questo blog

L'ho visto, l'ho rivisto e mi ha fatta stare bene 



Dal canale di William Wei

Tiziano Terzani

Una vera donna (SnoopyMania)

Pensiero di fine settimana