Passa ai contenuti principali

Ancora poesia internacional

Il 22 febbraio 2015 si è concluso l' XI Festival Internacional Poesia de Granada Nicaragua. Quest'anno in omaggio a Enrique Fernández Morales (1918-1982) poeta e drammaturgo, collezionista e pittore nicaragüense, che sviluppò l'arte e la cultura di questo paese negli anni 40/50/60
Purtroppo quest'anno non ho avuto la gioia di assistervi come ho potuto fare gli scorsi anni e di cui ho scritto QUI  ed anche QUI.
Anche quest'anno parteciperanno poeti da tutto il mondo, 110 poeti da 54 paesi di tutti i continenti e il tema sarà ispirato al desiderio di seppellire la "violenza nel tempo e il maltrattamento sulle donne".

SOLO EL AMOR DETIENE LA VIOLENCIA DEL TIEMPO
(Solo l'Amore trattiene la violenza del tempo)



Chiedi di più? 

Ti do la musica 
Apri la mano e guarda: 
Teneramente nella sua agonia 
palpita un passero.

Chiedi di più? 
Ti do la pittura 
Aprimi la camicia e prendi:
tonda, lucente, difficile
una mela d'oro.

Non ti accontenti?
Ti do la poesia

Non s'illumina ancora il tuo cuore?
Allora guarda la mia poesia:
Una goccia di sangue 

'Enrique Fernández Morales'
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°



Poesia in lingua originale:

¿PIDES MÁS?

Te doy la música.
Desempuña la mano y mira:
Tiernísimo en su agonía,
un gorrión palpitando.

¿Pides más?

Te doy la pintura.

Abreme la camisa y toma:
Redonda, refulgente, inverosímil,
una manzana de oro.

¿No te contentas?

Te doy la poesía.

¿No se ilumina todavía tu corazón?
Entonces, mira mi poema:

Una gota de sangre.

Commenti

  1. La frase che fa da filo conduttore al festival di quest'anno è bellissima. Ho visto i post degli scorsi anni dove hai trasmesso un'atmosfera davvero carica di magia e bellezza.
    E la poesia "Chiedi di più" mi ha emozionato!
    Grazie per averla condivisa <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E ti posso assicurare che l'atmosfera è davvero così come la descrivi tu, è stato davvero un peccato non poterci essere quest'anno.
      Un caro saluto.

      Elimina
  2. ho letto qualcosa di questo poeta e credo di aver pubblicato anche negli anni passati qualcosa.
    Non sapevo di questo Festival, in verità si sa sempre molto poco, di quello che succede nei paesi dell'america latina,
    se non quando accade qualcosa di tremendo...quindi tu, sei la nostra finestra da un mondo che non conosciamo.
    grazie della condivisione Carla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma poi ci sarà quello che ti ripromettevi l'anno scorso? nel caso mi piacerebbe vedere un video della tua lettura.
      ;))

      Elimina
    2. Di solito quando si parla di poesia nicaraguense si pensa subito a Rubén Darío e quindi sono davvero contenta che qualcuno scriva o parli degli altri importanti paesi di questo paese.
      Quello che mi sono ripromessa l'anno scorso é un sogno che ho nel cassetto ma devo prima di tutto ritornare in Nicaragua e per quest'anno credo proprio che non potrò. Comunque non abbandono il sogno.
      Ciao a presto!

      Elimina
  3. Cara Carla, veramente una bella poesia, che io purtroppo ignoravo, grazie di averla condivisa.
    Ciao e ti auguro una buona settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Tomaso che sei sempre così gentile ed attento.
      A presto!

      Elimina
  4. Non posso che essere d'accordo coi precedenti commenti. Il leit-motiv del festival è più che mai attuale. L'amore contro la violenza. E la lirica di questo straordinario poeta suona come omaggio alla dedizione assoluta dell'amore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivida che é un inno del momento. I poeti cantano spesso di amore ma quest'anno credo lo facciano ancor più forte.

      Elimina
  5. "...después no dirá nadie que no supe esperar. Asistí a los funerales de la noche. Mi queja derribó la última estrella y mi gemido hirió el crepúsculo del alba.
    Y nada se oirá sino el sonar del mar…." Nocturnos de Debussy...

    Era immenso

    Felice serata
    Paolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meraviglioso Paolo.
      Ora mi sovviene un dubbio, ma sei quel Paolo che già passava di qua?
      S'é così ben ritrovato!
      Faccio un salto a riconoscerti nel blog.
      Se non é così, ben approdato qui da me e faccio ugualmente un salto a conoscere il tuo blog

      Elimina
  6. bellissima questa poesia. Molto interessante il tema dell'anno che ha un sapore forte e triste al contempo ma è giusto parlarne e affrontarlo soprattutto attraverso l'arte ;)
    un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Hai ragione: é un tema forte e triste e forse non se ne parla mai abbastanza.
    Un abbraccio a te cara Adrey

    RispondiElimina

Posta un commento

*INFORMO CHE TUTTI I COMMENTI ANONIMI VERRANNO RIMOSSI.*

****************************************************
GRAZIE A CHI SI IDENTIFICA E SI FIRMA!
****************************************************

Copyright © 2016
L'autore si riserva in ogni momento il diritto di modificare o eliminare le informazioni ivi contenute.
Per ogni immagine, fotografia e testo, presenti nel blog, che non appartengono all'autore del blog ilcastdellanostravita.blogspot.it, sarà dovutamente specificata la fonte.


Post popolari in questo blog

L'ho visto, l'ho rivisto e mi ha fatta stare bene 



Dal canale di William Wei

Tiziano Terzani

Domande: Quale? Perchè?

Grazie ragazzi dei commenti al post precedente  ma mi piacerebbe sapere, per pura curiosità (personalissima), qual'è l'opera delle "Tre Grazie " che vi è piaciuta di più? E perchè? O magari vi piace un'altra opera (sempre le Tre Grazie) che non ho postato?

carlafamily