domenica 20 maggio 2012

VII GIORNATA NAZIONALE DEL MALATO ONCOLOGICO

Per il sostegno psicologico ai malati di cancro ed ai loro famigliari  - FAVO (Federazione italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia)

Dialogando con le associazioni del volontariato oncologico, le autorità politiche sono giunte a recepire e concretizzare innovative azioni concernenti la salute e le politiche sociali, la normativa sull’impiego pubblico e privato, le pari opportunità dei malati, le campagne di comunicazione e sensibilizzazione, oltre alla ricerca scientifica, con iniziative ritenute concordemente idonee da attuarsi a diversi livelli: in ambito comunitario, nazionale e locale.

8 commenti:

  1. proprio a proposito di cancro e tumori, oggi a Roma ho partecipato alla Race for the cure, una maratona benefica a favore delle donne affette o che hanno lottato e vinto contro il tumore al seno <3 emozionante, davvero :) ho visto donne che hanno lottato, ed hanno vinto! forza donne!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Esmeril, certo molte persone hanno vinto la lotta contro il cancro il cammino resta lungo e nel percorso molti non ce la fanno a vincere questa lotta ed è qui che entra in gioco l'aiuto psicologico dei malati e dei loro famigliari anche perchè la parte burocratica è davvero una follia.
      A presto!

      Elimina
  2. Questo argomento risveglia immagini che ancora in noi non sono addormentate. Grazie del fatto che parli di questi temi. Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora sono immagini calme Dianina ma non addormentate e non si addormenteranno mai, hai ragione!

      Elimina
  3. Speriamo trovino davvero implementazione.
    Io ho una amica affetta da grave tumore. Le avevano dato pochi mesi di vita e, al lavoro, le avevano detto che poteva stare a casa con la pensione di invalidità al 100%.
    questa pensione era di € 400. La mia amica aveva una figlia di 20 anni da mantenere. Ha preferito continuare a lavorare, nonostante tutto, per portare a casa lo stipendio per intero.
    come vedi, talvolta non esiste le pari opportunità.
    in questo caso, la mia amica non poteva "permettersi" di fare la malata..

    Però non a tutto c'è un epilogo negativo: sai che oggi lei è guarita?
    Si, insomma, dopo un anno dal "termine previsto..", vive ancora e, anzi, sto molto meglio e sta combattendo ogni giorno la malattia.
    :-)

    vaty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammalarsi è un lusso, e questa è davvero una follia. Ad alcuni la pensione di invalidità arriva quando non c'è più, ad altri malati terminali non è stata concessa l'invalidità.
      OLtre al lottare con il cancro molti lottano con la burocrazia.
      Sono davvero felice per la tua amica.

      Elimina
  4. Questo tema lo sento molto, hai fatto bene a parlarne. Io spesso non ci riesco con serenità, sostengo la ricerca ma spero di riuscire a fare di più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Marzia non si riesce ad affrontare con serenità un tema come questo anche perchè la burocrazia non te lo permette.
      Il più delle volte un malato di cancro ha bisogno di essere serenamente accompagnato e anche l'accompagnatore ha tanto bisogno di aiuto.
      Dici che speri di riuscire a fare di più, sicuramente saprai che ci sono molti modi per poter fare qualcosina, intanto ora sei tra coloro che hanno commentato questo post quindi vuol dire che è un argomento che come dici tu davvero senti. Lo so che è un argomento che fa paura ma è giusto parlarne perchè c'è moltissima gente che vive questa terribile esperienza.
      La ricerca va avanti solo se se ne parla. Ciao carissima Marzia!

      Elimina

*INFORMO CHE TUTTI I COMMENTI ANONIMI VERRANNO RIMOSSI.*

****************************************************
GRAZIE A CHI SI IDENTIFICA E SI FIRMA!
****************************************************

Copyright © 2016
L'autore si riserva in ogni momento il diritto di modificare o eliminare le informazioni ivi contenute.
Per ogni immagine, fotografia e testo, presenti nel blog, che non appartengono all'autore del blog ilcastdellanostravita.blogspot.it, sarà dovutamente specificata la fonte.