domenica 3 giugno 2012

I colori dei miei viaggi

Il primo viaggio che ricordo? Arona! Sembrava così lontano e invece erano solo 25 chilometri. Quanto mi era piaciuto, ero piccolissima ma me lo ricordo ancora esattamente, ricordo persino il gusto del gelato che avevo scelto, crema, mi sentivo una viaggiatrice su quel traghetto che ci ha portato su quelle isole meravigliose del lago. Il mio papà aveva scattato alcune fotografie e ancora adesso quando le riguardo  sento l'emozione di allora.
Un'emozione che ancora non mi ha abbandonata. Sono tappe della vita che hanno lasciato segni che mai potranno essere cancellati. Questa credo sia la ricchezza: conoscere! 
Appena adolescente la mia mente viaggiava e viaggiava, non avevo neppure un soldo per viaggiare per davvero, ricordo ancora le mie lunghe soste davanti alle vetrine delle agenzie viaggi, osservavo ammirata le persone che erano dentro, e immaginavo chissà quali luoghi nuovi  avrebbero visto e conosciuto, quanto le invidiavo! Poi piano piano mi facevo coraggio ed entravo chiedendo se potevo avere alcuni depliants per........ un giorno era l'Olanda, un altro la Russia, un altro l'Inghilterra, un altro la Sicilia, la Puglia, il Trentino, il Sud Africa, l'America.  Sicuramente l'impiegata dell'agenzia aveva capito che  ero una grande viaggiatrice di sogni, non una sognatrice di viaggi che è diverso. Mi accontentava sempre, forse provava un po' di tenerezza,  mi riempiva di depliants, mi diceva: "prendi anche questo guarda che oceano.... guarda  ho un nuovo viaggio in Francia......"
Uscivo dall'agenzia carica di opuscoli, pieghevoli, programmi di viaggio. Per me era strepitoso, quando tornavo a casa mi leggevo tutti i programmi giorno per giorno dei viaggi che avevo "scelto" e mi sembrava di essere davvero là, il Louvre, gli Uffizzi, i fiordi, le scogliere, le isole. Scoprivo monumenti, musei, culture, canali, strade, escursioni in ogni dove, meraviglioso! Sì lo so era un po' una sofferenza ma era l'unico mezzo che avevo per viaggiare e per conoscere e poi non costava proprio nulla.
Quella dell'agenzia viaggi ahimè è stata un'abitudine che mi è durata fino a tarda età, persino con i miei bimbi lo facevo e poi di corsa a casa a scoprire questa e quella escursione, a esplorare terre sconosciute, arrivando anche nei luoghi più lontani.
Lo spirito però era molto diverso dalla mia adolenscenza, le cose erano cambiate avevo sposato un uomo che amava viaggiare e conoscere, quindi di comune accordo avevamo stabilito che ogni anno in primavera avremmo visitato una capitale europea e in estate una città italiana con o senza passeggini per i bimbi, i bimbi non li abbiamo mai lasciati a casa erano i passeggini che ingombravano.  A lui piaceva il viaggio improvvisato e devo dire la verità era sempre azzeccato. Ricordo ancora il giorno quando entrò in cucina dicendoci (a me e ai nostri bimbi) "sono andato in banca e ho cambiato in fiorini. Forza! A mezzanotte partiamo per l'Olanda", non sapevo se arrabbiarmi o essere felice, avevo due bimbi come potevo farcela a preparare tutto in quattroequattrotto? I bimbi si illuminarono di gioia ed euforia quindi optai per l'entusiasmo e non mi arrabbiai per niente. Questa fu solo una delle tante improvvisate. 
Che festa era partire  a mezzanotte e arrivare a destinazione all'alba. I bimbi erano riposati e vispi, allestivo per loro un lettino perfetto nel sedile posteriore dell'auto mentro noi, mamma e papà, avevamo gli occhi fuori dalle orbite. Io non dormivo mai perchè dovevo fare compagnia al papà, avevo il compito di tenere sveglio lui e di far addormentare i bimbi con le canzoni di Cristina Davena.
Beh ora i bimbi sono ragazzi, precisamente una ragazza e un ragazzo che quando possono amano viaggiare e che hanno ereditato il desiderio di conoscere terre, costumi e culture lontane dal papà e dalla mamma.
Credo che ora mi sto dilungando un po' troppo, sto viaggiando nei ricordi.
Tutto ciò è la premessa (un po' lunga direi) per dire che ho scoperto una bellissima e curiosa iniziativa a cui vorrei partecipare sperando che non sia troppo tardi.

Come da programma ho eseguito il compito di scrivere un post dal titolo "i colori dei miei viaggi", ed ora lo invio a Viaggi e Baci con le tre fotografie appunto dei miei viaggi che trasmettano un colore e spero possano piacere.
********************

VERDE

alberi del giardino della villa ora trasformatasi in Hotel di Al Capone a MIAMI

************************

MULTICOLOR



Atitlàn - GUATEMALA

**********************************


La borsa celeste
Strade di Juigalpa - NICARAGUA -
I mezzi per andare a fare le commissioni o al lavoro

31 commenti:

  1. Che emozione sentire questa tua passione crescere.. Io faccio tutt'oggi la stessa cosa: quando organizzo un viaggio low cost fai da me, entro in agenzia per vedere cosa i t.o. propongono di diverso.
    Mi piacciono le sorpresa di tuo marito ! Noi
    Pure con bimba giriamo spesso, almeno 1 volta/mess facciamo le ns. valigette: per me viaggiare e' quasi un dovere verso la conoscenza e cultura.
    Bhe una come te non poteva non partecipare qui!
    Sono contenta che tu sia riuscita a pubblicare il
    Post: adoro le tue foto di Nicaragua.
    Buona dome,
    Vaty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vaty, in quanto a valige quelle sono sempre in continua evoluzione e riusciamo proprio a distruggerle per l'uso.
      Sì è proprio grazie a te che ho conosciuto Monica di "viaggi e Baci" e così ho voluto partecipare...
      Un grande Grazie!

      Elimina
  2. bellissima la tua presentazione, non solo le foto!
    in questa attesa per il viggio e voglia di regalarlo a sorpresa mi riconosco molto ;D
    grazie per aver partecipato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per avere avuto questa iniziativa così ho avuto modo di ricordare e ricordare un piccolo spazio della mia vita.
      A presto!

      Elimina
  3. L'iniziativa di Monica (V&B) mi sta facendo conoscere persone interessanti. Ciao Carla, mi chiamo Tiziana e arrivo da un post di Monica su FB. Mi ha molto divertito la tua presentazione, da "normale" pure io mi ci ritrovo. Belli i tuoi colori/viaggi. Bellissimo il racconto di te bambina sognante e una vera fortuna trovare il compagno ideale di viaggio. Ciao un saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piacere di conoscerti Tiziana. Verissimo, anch'io sto conoscendo persone davvero interessanti.
      Quindi quando sei entrata nel mio blog eri consapevole di quanta normalità avresti trovato?
      Bene! Passo da te. A presto!

      Elimina
    2. Ognuno di noi a suo modo, seppur apparentemente "normale", è speciale.

      Elimina
  4. Mi associo a quello che scrive Tiziana, davvero questo gioco di Viaggi e Baci mi ha fatto conoscere persone molto interessanti... ti metto tra i miei preferiti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Palmy, devo passare da te per conoscerti, ci si scrive quindi!

      Elimina
  5. Uao, che colori e che mete, in questi giorni il Guatemala e il Nicaragua ricorrono fra le foto che mi richiamano..........è bello quando tante coincidenze ci indirizzano verso un paese, sarà mica la possibile destinazione di un mio prossimo viaggio?complimenti per le foto e per lo spirito con cui affronti il viaggio. Anche noi cantavamo le canzoncine di Cristina d'Avena in macchina........che ricordi!Piacere di averti conosciuta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Federicasole,
      E' vero in questi giorni ricorrono il Guatemala e il Nicaragua perchè siamo in tre viaggiatrici che si conoscono e hanno molto in comune con questi paesi. Il Nicaragua ha molto da scoprire e con questo blog spero di riuscire a farlo conoscere un pochino di più.
      Avremo modo di conoscerci meglio.
      Grazie per essere passata da me.

      Elimina
  6. Assolutamente si, la ricchezza è conoscere!! Spero che anche alle mie figlie rimanga vivo il ricordo dei viaggi che gli faccio fare perchè quello è uno dei motivi per i quali amo viaggiare con loro. Belle le tue foto, la seconda la mia preferita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente rimmarrà vivo il ricordo dei vostri viaggi insieme, sono esperienze impagabili.
      Benvenuta nel mio blog, spero di rileggerti presto!

      Elimina
  7. Belle queste tre foto che hai scelto.... la mia preferita tra le tre....senza ombra di dubbio il Guatemala....è troppo bello.......parto senza obiettività, lo so, ma mi è piaciuto proprio tanto!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Guatemala è davvero stato molto bello e poi credo che sia il clima migliore che ho trovato: Eterna Primavera.

      Elimina
  8. Bellissime foto, la mia preferita è la prima.
    Ti seguo!

    Partecipo anche io all'iniziativa di Viaggi e Baci, passa da me se ti va..
    S

    http://serendipitycatwalk.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che passo da te, e sono contenta che ti piaccia la prima fotografia perchè è stata quella di cui un pochino ho dubitato anche se a me piace molto.
      A presto!

      Elimina
  9. Bello bello bello...viaggiare nel mondo è un sogno che per molti è irrealizzabile.
    Le tue foto sono meravigliose...mi piacciono tutt'e tre ma quella della borsa celeste è stupenda...mi colpisce!
    Questa estate faremo il primo viaggio con i bambini...meta: la Spagna....So che non è così tanto avventuroso dato che andremo a Siviglia. Io adoro la Spagna, ci sono già stata 3 volte. Siviglia mi è rimasta nelle vene ed avevo deciso che il primo viaggio all'estero con i bambini sarebbe stato lì. Mio marito non ci è mai stato ed è ben felice di vederla per tutti i racconti che io gli ho propinato sulle meraviglie della città e dintorni!
    Non potrei MAI organizzare un viaggio con una mezza giornata di preavviso...per la mia mente sarebbe inaccettabile. Io sono una che ha necessità di organizzare tutto per benino, l'elenco delle cose, il certificato della asl per l'estero, documenti vari, incaricare qualcuno che venga a casa ad innaffiare le mie bambine e a dare da mangiare ai pesciolini! Bè no non fa per me il last minute del giorno prima!
    Bacione

    RispondiElimina
  10. Devo ammettere che organizzare una vacanza all'ultimo minuto è un po' una follia,però abbiamo dei bellissimi ricordi.
    Bello però "innaffiare le bambine...."

    RispondiElimina
  11. Ma che bel racconto! E che marito fantasioso!
    Certo che visto l'imprinting che avete dato ai vostri figloi, ora è normale averli sparpagliati per il globo :-)
    Anche per me Arona e il lago d'Orta hanno un fascino particolare, ora mi vien da ridere a pensare che adesso in moto ci andiamo anche solo per un pomeriggio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero ci rincorriamo sempre per il globo, è molto bello ritrovarci e non abbiamo perso l'abitudine di voler conoscere posti nuovi. Non basta una vita per visitare.
      Sempre volentieri vado ad Arona, Orta, Stresa, Bielmonte, Alagna, Varallo, senza parlare delle bellissime Val Sessera e Val Sesia.
      Da qui mi fa un certo effetto parlare di questi luoghi!
      Ciao Spirulina, sono contenta quando passi di qui.

      Elimina
  12. ciao carla
    mi ritrovo tanto nel tuo racconto sulle raccolte di depliant.. da bambina ero uguale, li raccoglievo, li ritagliavo e facevo cartelloni con itinerari immaginari :)
    ora gli itinerari sono più reali, anche se non così frequenti come vorrei.
    belissime foto... ciao, a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao April, si scopre che ci sono cose in comune come i depliants delle agenzie viaggi.
      Sarà un dato da psicanalizzare?

      Elimina
  13. Sì...viaggiare... :) Bellissimo questo tuo post che percorre la tua passione per i viaggi sin da quando questi erano solo desideri! E bellissime anche le foto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caio Sontyna, sì sì la passione per i viaggi è cresciuta con me, non che ne abbia fatti molti ma quelli che ho fatto sono stati davvero importanti.
      A presto!

      Elimina
  14. Che belle foto! Ne hai fatta di strada, anzi di viaggi, da quando sfogliavi quei depliants..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne son passati di anni certo, i depliants ormai li sfoglio on line.
      Ci si scrive!

      Elimina
  15. Ciao Carla, sapevo che Diana ha avuto dei genitori speciali! La cosa più bella è che potete condividere insieme le vostre passioni!
    Anche a me e Daniele piace viaggiare e scoprire posti nuovi! Tra un mese andremo in Israele e già diciamo che non appena il nostro bimbo (o bimba) sarà abbastanza grande da viaggiare continueremo a scoprire insieme il mondo in tre!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà bellissimo viaggiare in 3, noi lo abbiamo fatto in 3 e poi anche in 4.
      Ciao Carissima

      Elimina
  16. Che belle immagini Carla e grazie per averci fatto partecipe di questi Tuoi ricordi. Complimenti sempre...e a presto cara!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Audrey sono contenta che sei passata da me, Ci si scrive.
      A prestissimo!

      Elimina

*INFORMO CHE TUTTI I COMMENTI ANONIMI VERRANNO RIMOSSI.*

****************************************************
GRAZIE A CHI SI IDENTIFICA E SI FIRMA!
****************************************************

Copyright © 2016
L'autore si riserva in ogni momento il diritto di modificare o eliminare le informazioni ivi contenute.
Per ogni immagine, fotografia e testo, presenti nel blog, che non appartengono all'autore del blog ilcastdellanostravita.blogspot.it, sarà dovutamente specificata la fonte.