Passa ai contenuti principali

Suocere e generi

Ci sono molti luoghi comuni come per esempio considerare il rapporto tra suocera e genero "improbabile".  Molti lo vedono aspro di sguardi o..... non sguardi, parole dette e stradette senza arrivare ad un'adeguata conclusione.
Per molti è un rapporto che ricorda qualcosa di ruvido. 
Sensazioni scontate ma non sempre veritiere.

Per i genitori, vedere una figlia lasciare la famiglia è sempre un miscuglio di gioia e di ansia  Si osserva con orgoglio la nostra creatura prendere il volo. Ci lasceranno! I figli....... sì ci lasceranno. Avranno accanto a se una nuova persona ... 
Certamente alla notizia non mancano le lacrime. Io quando ho ricevuto la notizia mi sono sentita oltre che triste anche piena di gioia: avrei acquisito un figlio davvero eccezionale. Avrei avuto un genero!
Ma ero pronta per diventare suocera?
Non dovevo e non volevo essere la solita suocera invadente e frustrante. Buoni propositi quindi! 
Compito davvero arduo e non avendo nessuna esperienza in merito come avrei potuto fare? Gli esempi intorno a me non erano dei migliori ed io non volevo proprio imitarli.    
Dovevamo cooperare per rendere tutto più piacevole, quindi la cosa migliore da fare era di imparare ad acquisire uno spirito altruistico e poi imparare a sopportare i differenti pareri, non sempre le proprie opinioni sono quelle giuste o le migliori, e poi non è detto che si debba sempre esprimere il proprio concetto soprattutto quando non è richiesto.
I giorni non sarebbero stati sempre sereni, a volte ci sarebbero state grandi piogge  ma l'impegno sarebbe stato quello di far tornare il sereno.
Dovevamo imparare ad accettare tutti i contrattempi e gli imprevisti e non badare alle troppo logore incompatibilità di carattere. Ci sarebbero sicuramente state cose che sarebbero andate storte ma le avremmo raddrizzate.


E così da 10 anni tutti i "dovevamo" e i "volevamo" sono stati affrontati e ancora li affrontiamo, oggi mi posso solo chiedere: Cosa può desiderare di meglio una mamma per la propria figlia sposata? 
Risposta: Un genero come il mio!


Regalino da Andrea!
Come "chi è?"
Mio genero!




Commenti

  1. Carla, tu sei una suocere da prendere d'esempio!!!! Un bacio e complimenti anche a tuo genero....figlio speciale!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. WOW! Che complimentone.
      A presto Simo!

      Elimina
  2. che gioia poter dire una cosa del genere... spero che fra un po' di anni potrà essere lo stesso per me e i miei futuri generi!
    mia mamma ha sempre avuto un rapporto speciale con mio marito, lo adorava perchè vedeva che mi rendeva felice.
    forse le gelosie e le incomprensioni riguardano di più il rapporto suocera - nuora...
    buon inizio di settimana suocera carla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ho un rapporto speciale con Andrea perchè vedo che la mia "bambina" sta benissimo con luui ed è la cosa più bella che può rendere felice una mamma.
      A presto Chiara, Grazie infinite per il tuo passaggio.

      Elimina
    2. Ma giusto Chiara....... sei april!
      Aggiungo un abbraccio, Sbadata che sono!

      Elimina
    3. arghhhh, ho creato confusione ... pardon :-)))

      Elimina
    4. Ma no, basta abituarcisi Chiara.

      Elimina
  3. Che fortuna! (Be', non solo fortuna, naturalmente...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto insieme di sicuro.
      Ciao Silvia!

      Elimina
  4. Ciao Carla, come ben sai non dovrei parlare su questo argomento.
    Però, per onestà, devo dire che mio marito e mia mamma avevano un bellissimo rapporto, mio marito ha considerato la mia famiglia veramente una famiglia. Non poso dire la stessa cosa per me che ho sempre avuto un pessimo rapporto con i miei suoceri, rapporto che , soprattutto, da quando c'è solo più mia suocera peggiora a vista d'occhio...e non è un modo di dire.
    Ti auguro che questo bel rapporto con il marito di Diana vada crescendo sempre più. Ciao, un abbraccio.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so bene che è un argomento scottante per molti, un rapporto che non sempre si può scegliere, però, vedi, tuo marito aveva un bellissimo rapporto con tua mamma, quindi lo hai vissuto.
      Per quanto mi riguarda ho ancora un figlio, speriamo che anche con lui mi vada bene.
      Ciao Antonella!

      Elimina
  5. Si è uno stereotipo da commedia all'italiana quella della suocera arcigna e impicciona. Da parte mia ho una suocera straordinaria, dolcissima, che mi aiutata anche più di mia madre e con la quale ho un ottimo rapporto. Se o quando un giorno la suocera sarò io, però, non ho idea di come potrò essere, un pò mi sto temendo....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì forse è una cosa tipicamente italiana, credo che bisognerebbe essere un po' più arrendevoli da ambo le parti. In molti casi però non è proprio possibile un rapporto sereno, ne vedo moltissimi. Vedo molte nuore o generi che fanno del loro meglio ma proprio non ce la fanno ad entrare nelle grazie di certe suocere.
      E anche viceversa naturalmente....
      Ciao Fatima, a presto!

      Elimina
  6. Ciao...bello davvero, riuscire a intrecciare un rapporto amichevole con chi entra all'improvviso nella nostra vita e la "sconvolge" diciamo...
    io spero solo di poter regalare ai miei figli un'esperienza positiva, fatta di comprensione, attenzione e rispetto...

    buona serata
    un abbraccio
    lella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende da tutte e due le parti, un lavoro onesto di sentimenti credo che aiuti tantissimo con tutte le attenzioni che hai descritto.
      Un caro saluto lella, a presto!

      Elimina
  7. .... Non avevo visto questo posto.... come ha potuto sfuggirmi mammina?!?
    Si parla di Andrea! Siete speciali insieme e questo mi rende felicissima! Non potrei chiedere più di questo, che mio marito senta "sua famiglia" la "mia famiglia"! Grazie per esserci riuscita così perfettamente! Ti abbraccio fortissimo o, come dici sempre tu, ti stringiotto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh eh, hai visto il tuo Andrea che "fonte di ispirazione"?
      Apposta non te l'ho detto, così la sorpresa sarebbe stata più bella.
      Ma naturalmente Andrea è molto di più di un post così semplice.
      Un abbracciotto e un baciottone a tutti e due.
      Ciao Dianina bella!

      Elimina
  8. Io ho amato moltissimo mia suocera, e il pensiero di lei, della sua dolcezza, ancora mi strugge. Questo per dire che neanche io credo agli stereotipi, anzi, spesso credo che la mentalità comune e qualunquista non permette di realizzare sogni né di scoprire realtà magnifiche.O persone magnifiche.
    E tu, d'altra parte, credo che lo sappia bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto è vero tutto ciò, purtroppo moltissime persone si fermano di fronte a sciocchi pregiudizi o appunto a stereotipi. Osservare gli altri con quella dannata "sufficienza" blocca e fa perdere l'opportunità di conoscere meglio gli altri e così sfugge l'occasione di scoprire persone meravigliose.
      A presto cara Linda!

      Elimina
  9. Veremente bello questo post , sono contento di avere una suocere come te , grazie di avermi accolto nella tua famiglia come un figlio , e senza essere presuntuoso penso che ci sono poche famiglie come la nostra, un abbracciotto Il Genero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione! Pazze, folli, chiamale come vuoi, non ce ne sono, ma.... ce ne fossero!
      Una stringiottata anche a te.

      Elimina
  10. Carla non pensavo che fossi in età da... suocera. Ma devi essere una suocera davvero speciale per meritarti un bel pensiero come quello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì che sono in età da suocera, una giovane suocera però!
      Ciao Tiziana, a presto!

      Elimina
  11. Anch'io ho un genero che si chiama Andrea, ci stimiamo e ci vogliamo bene. E' vero sai, c'è da essere grati a chi sa dare ai nostri figli una felicità che non è nelle nostre possibilità di madri.
    Sto leggendo il tuo blog... entrando così pian piano nel tuo vissuto.
    Ciao.

    RispondiElimina

Posta un commento

*INFORMO CHE TUTTI I COMMENTI ANONIMI VERRANNO RIMOSSI.*

****************************************************
GRAZIE A CHI SI IDENTIFICA E SI FIRMA!
****************************************************

Copyright © 2016
L'autore si riserva in ogni momento il diritto di modificare o eliminare le informazioni ivi contenute.
Per ogni immagine, fotografia e testo, presenti nel blog, che non appartengono all'autore del blog ilcastdellanostravita.blogspot.it, sarà dovutamente specificata la fonte.


Post popolari in questo blog

L'ho visto, l'ho rivisto e mi ha fatta stare bene 



Dal canale di William Wei

Tiziano Terzani

Una vera donna (SnoopyMania)

Pensiero di fine settimana