martedì 26 febbraio 2013

IL NONI


La chiamano la pianta miracolosa, dicono che sia la pianta che svela i segreti di tutti i malanni. 
Questa pianta quindi la si usa per i suoi benefici, dicono sia molto salutare ma il suo sapore è, a dir poco,  pessimo e direi che anche il suo aspetto lascia molto a desiderare.
Veramente non sto esagerando, credo sia il frutto con il peggior odore e sapore che io conosca, indescrivibile. 
Qui ci sono molte piante di Noni, gli alberi sono carichi di frutti e molti di essi finiscono per marcire per strada. I cani che vagano affamati  e che qui mangiano di tutto, anche la plastica, disdegnano il Noni e anche loro scappano raccapricciati. Le galline poi non parliamone. piuttosto che beccarlo si lascerebbero morire. I maiali, forse, sono quelli che si fanno meno problemi. Ripeto: Non sto esagerando!

Nei paesi occidentali il Noni è un frutto rinomatissimo proprio per le sue proprietà terapeutiche 

Per molti questo frutto è quasi magico, si dice provenga dalla Polinesia, ma molti dicono che il Noni è sempre esistito in Nicaragua  anche se le sue proprietà curative erano sconosciute 






 SUCCO ENERGIZZANTE
Reynaldo Esquivel, Militare Patriottico (SMP),  ha detto che fu nel 1988 che sentì per la prima volta la parola Noni.

Egli ricorda che in un'operazione militare trovarono bottiglie con succo di noni, non sapevamo cosa fosse, ma alcuni cubani spiegarono loro che si trattava di un succo di frutta energizzante. 
Non furono i primi soldati a bere il succo di Noni. Durante la seconda guerra mondiale, le forze militari degli Stati Uniti già avevano studiato l'uso ed i benefici del noni. Questi studi sono stati inclusi nel manuale di istruzioni per la sopravvivenza militare.

IL POTERE DEL NONI
Ci sono molti studi che sono stati presentati sul Noni ma il dottor Ralph Heinicke dell'Università delle Hawai, eccelle per le sue ricerche,  ha scoperto che questo frutto ha un alto contenuto di proxeronina, di vitale importanza per il buon funzionamento di tutte le cellule e gli organi, questa componente aiuta le cellule del corpo umano a rigenerarsi e aumentare le difese cellulari in modo naturale, aiuta a prevenire le malattie e migliorare la salute. 

COME FUNZIONA
Secondo il medico, quando beviamo il succo di frutta del noni, la proxeronina passa attraverso il nostro sistema digestivo e nel nostro intestino, dove viene inviato al fegato, il magazzino principale delle sostanze nutritive essenziali nel nostro corpo. 

Ogni due ore il fegato rilascia una certa quantità di questa proxeronina nel flusso sanguigno dove viene convertita a xeronina.
Contiene questi importanti enzimi in quantità 800 volte superiori rispetto all'ananas, che nella medicina naturale gode di molta fama ed ha un gran valore.

Attraverso il sangue la xeronina viene trasportata ai vari tessuti del corpo. Poi si combina con la serotonina, un ormone prodotto nel cervello che regola molte funzioni del corpo.

La xeronina dovrebbe essere fornita naturalmente attraverso la nostra dieta, ma questo di solito non si verifica a causa della perdita dei micronutrienti causata dai fertilizzanti chimici e dal depauperamento del suolo, inoltre vi è la scarsa nutrizione, si aggiungono le malattie, tra cui lo stress e il processo di invecchiamento.

Ogni parte della pianta  è utile : i semi hanno un'azione purgativa, le foglie vengono adoperate per le infiammazioni esterne e per alleviare il dolore, la corteccia contiene forti proprietà astringenti e può curare la malaria, gli estratti della radice abbassano la pressione sanguigna, le essenze del fiore attenuano l'infiammazione agli occhi - ma il frutto, con le sue numerose azioni farmaceutiche, è la parte più preziosa della pianta del Noni.





Queste sono le proprietà terapeutiche che gli vengono attribuite: 

- Regola la funzione cellulare e rigenera le cellule danneggiate. Poiché il Noni sembra operare a livello cellulare di base, è utile per una grande varietà di condizioni.
- Produce effetti antidolorifici ed antinfiammatori.
- Elimina e lotta contro molti tipi di batteri.
- Stimola ed intensifica il sistema immunitario e i meccanismi di difesa naturale del corpo.
- Stimola la produzione delle cellule T nel sistema immunitario. (Le cellule T svolgono un ruolo chiave nello sconfiggere ed annientare le malattie)
- Inibisce la crescita delle cellule cancerose grazie alla presenza del damnacantale.
- Protegge le cellule dai radicali liberi creati dall'esposizione all'inquinamento.
- Aiuta il corpo a sviluppare la capacità di adattarsi (adattogeno).
- Abbassa la pressione del sangue.
- Regola le funzioni enzimatiche e proteiche.
- Purifica il sangue.
- Cura le malattie respiratorie come l'asma.
- Regola le funzioni intestinali.
- Combatte i parassiti intestinali.
- Regolarizza il ciclo mestruale.
- Cura il diabete.
- Migliora e aumenta il trasporto di ossigeno.
- Agisce come antiossidante.
- Aumenta l’energia.

Per tutti i motivi di cui sopra il Noni è diventato un energizzante o  nutriente (non saprei come chiamarlo) molto costoso nei paesi occidentali.  Il Nicaragua (come molti altri paesi del Pacifico) è ricco di questa pianta ma non ne trae alcun  vantaggio. 
In Europa è venduto in sciroppo, in bustine, in pasticche, il sapore è abbastanza gradevole e non ha nulla a che vedere con il reale sapore del frutto. Naturalmente bere i succhi preparati dalle nostre case farmaceutiche sarebbe sopportabile ma onestamente preferisco prepararmi il succo in maniera molto naturale. 


Si possono preparare succhi di Noni in diverse forme questo è quello che io considero migliore: 

Prendere 2 frutti di Noni maturi, frullarli bene e diluirli con acqua o con il succo di un frutto che ci piace "tantissimo" come per esempio papaya, maracuya, ananas e anche uva, è meglio non aggiungervi zucchero perchè toglierebbe parte delle sue proprietà terapeutiche. Dopo di che si cola bene e si beve.

Personalmente non riesco a berne più di 50 o 60 ml, di più proprio non ce la faccio. 

Non è insolito vedere il noni tra la spazzatura. 

Però adesso non ditelo a tutti che qui cresce  il Noni in quantità industriali altrimenti arrivano di nuovo gli invasori.....


Informazioni raccolte dagli abitanti del posto e da "La Prensa - El diario de los Nicaraguenses"

22 commenti:

  1. Ciao Carla...mi fa piacere leggere di notizie che non conosco nulla!...arricchisce!
    Non conoscevo questo frutto e da come ne parli deve fare davvero parecchio schifo!
    Ma quante belle proprietà che ha...se fossero scientificamente accertate direi che è davvero...LA PANACEA DI TUTTI (o quasi!) I MALI!!!
    Ciao Carla...un grosso saluto alle tue ragazze!
    Buona giornata a tutti!
    Pino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi piace per nulla, non riesco proprio a sentirne l'odore.
      Una volta abbiamo tentato di cucinarlo ed è stato un disastro, l'odore era insopportabile, ci sono voluti giorni e giorni per farlo sparire.
      Comunque si sentirà parlare molto del noni, naturopati, omeopati già lo raccomandano molto.
      Darò i tuoi saluti alle ragazze, a presto!

      Elimina
  2. Ciao Carla, oggi mi hai fatto scoprire un frutto di cui nemmeno conoscevo l'esistenza, non dev'essere molto buono da mangiare ma ha tantissime qualità...
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In Italia lo vendono a prezzo incredibili e viene già raccomandato per diverse patologie.
      Staremo a vedere!
      Ciao Melinda, a presto!

      Elimina
  3. quante cose nuove si imparano !!
    bacioni :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Esmeril, e sì... hai ragione, il bello è che non si finisce mai d'imparare.
      Un caro saluto.

      Elimina
  4. non conoscevo questo frutto...sono curiosa
    ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In Italia si trova in centri specializzati di naturopatia e omeopatia, ma credo che ora anche le farmacie lo vendano.
      Ciao Audrey
      A presto!

      Elimina
  5. Ciao, mia moglie lo ha provato, ma non è che abbia avuto grandi risultati. In compenso qui da noi il prezzo della bottiglia è proibitivo e non credo che i soldi arrivino agli eventuali coltivatori o raccoglitori dei frutti.
    Come al solito si guadagna sulle spalle della povera gente. Un amichevole abbraccio e complimenti per il tuo blog umanitario.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proibitivi, hai usato la parola giusta. La cura di un mese costa 15/200 Euro, e non so se i succhi prodotti lì contengono le stesse proprietà del frutto. In realtà il noni non si coltiva ma qui cresce allo stato naturale nella selva e anche con molta facilità, la sua crescita, mi dicono gli abitanti, è anche molto veloce.
      A presto!

      Elimina
  6. Ciao Carla, io non lo avevo mai sentito nominare e ho letto con grande interesse questo post, come sai mi appassiona tutto quello che non conosco.
    Ha davvero tante virtù questo frutto quasi magico, peccato che tra questi non ci sia il profumo e il sapore consueti dei frutti tropicali.

    Ciao, un grande abbraccio.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti ci sono davvero rimasta molto male quando l'ho assaggiato. La verità però è che dall'aspetto non mi aspettavo un sapore particolare.
      Lo trovo proprio "brutto e cattivo".
      Già in Italia ho un fatto un paio di volte la cura per alzare le difese immunitarie ma il sapore dei piccoli succhi di lì non sono così male.
      Ciao Antonella, ci si scrive!

      Elimina
  7. Noi lo abbiamo in giardino, però i frutti non danno la sensazione negativa che tu qui descrivi.
    L'odore della buccia è leggermente acido, un po' tipo l'odore esterno dei kiwi; la polpa ha un odore neutro, la direi senza odore. Il gusto è dolciastro con retrogusto asprigno, magari non proprio appetitoso ma commestibile.
    Non ne conoscevo le proprietà per come le hai descritte; genericamente sapevo che faceva bene, ma allo stesso livello del fare bene di tutta la frutta.
    Lo tratterò con più rispetto, d'ora in avanti.
    Ciao, grazie delle dritte, e un caro saluto a tutti voi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so davvero che dire. Io adoro il Kiwi e non mi sembra proprio che l'odore della buccia del noni la ricordi anche solo lontanamente.
      La buccia è viscida e butterata e già lascia intuire come sarà la polpa.
      Ha un odore misto tra il formaggio andato a male e qualcosa di putrefatto.
      Questa però è la mia sensazione e anche di tutte le persone che conosco. C'è anche chi lo cucina (noi abbiamo provato a farlo solo una volta e poi mai più) lascia un odore davvero pazzesco che non se ne vuole andare.
      Però gli abitanti ne conoscono tutti i benefici ora e ne fanno succhi di frutta interessanti (non riesco proprio a dire buoni) mescolandoci tutti i frutti meravigliosi che qui si trovano, zucchero a volontà e grosse quantità di limone. Però mettendoci zucchero e limone dicono che le proprietà svaniscono.
      Proprio ieri ho toccato con la punta delle dita un frutto di noni maturo e mi ha rilasciato quell'acquetta sulle dita che mi è durata tutto il pomeriggio.
      Detto questo aggiungo che il noni è un frutto che "rispetto" molto....
      Però potrebbero esserci diversi tipi di noni e quello che hai tu in giardino forse è tra quelli dal sapore non proprio appetitoso ma bevibile o mangiabile.
      Buongiorno gattonero, e grazie davvero per il tuo passaggio.
      A presto!



      Elimina
    2. CIAO "GATTONERO", COME POSSO PROVARE IL FRUTTO DEL NONI AL NATURALE SENZA LA NECESSITA' DI DOVERLO NECESSARIAMENTE ACQUISTARE COME SUCCO IN BOTTIGLIA?VIVO A CATANIA MA NESSUN FRUTTIVENDOLO LO TRATTA...MI PARLANO DELL'ANNONA CHE E' ALTRA COSA ED E' PURE MOLTO DOLCE. MI SAI DARE DELLE INDICAZIONI IN MERITO ALL'ACQUISTO DEL FRUTTO?GRAZIE!

      Elimina
  8. Uh, povero noni, così salutare e così disgustoso! Non lo conoscevo, adesso lo cercherò perché sono curiosissima di provarlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me fa un po' pena questo Noni. In bustine di succhi lo troverai sicuramente, Morinda citrifolia e il suo nome se ti può interessare.
      Comunque con tutte le sue negatività si dice sia davvero un dono della natura.
      Ciao Silvia!

      Elimina
  9. ciao! post davvero interessante... non avevo mai sentito parlare di questo frutto e ora sono proprio curiosa.... ma le tue descriziono sono piuttosto raccapriccianti, non avrò mai il coraggio!!
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' da molto che se ne parla del succo del noni a cui vengono attribuite tutte queste proprietà, so solo che in Italia i prezzi sono molto alti.
      Ciao Chiara, a presto!

      Elimina
  10. Chi tra voi puo' dirmi come acquistare il frutto del noni?Non l'ho mai provato, se non tramite succo acquistato, e vorrei gustarne le proprieta' al naturale. Chi tra voi mi sa aiutare, puo' scrivermi anche al:nicotraa@hotmail.it
    Grazie anticipatamente!

    RispondiElimina
  11. Davvero non so dove potresti trovare il frutto del noni però Gattonero nel commento precedente dice di avere una pianta in giardino quindi forse qualcuno in Italia c'è che lo coltiva.
    A presto!

    RispondiElimina
  12. Grazie "Carlafamily" per il tuo prezioso consiglio... spero che "Gattonero", a cui ho scritto la richiesta poco piu' sopra, mi risponda.
    A proposito di frutti interessanti come il noni, conosci l'Amla? Su internet se ne parla molto bene in termini di sue proprieta' terapeutiche. grazie! Ciao!

    RispondiElimina

*INFORMO CHE TUTTI I COMMENTI ANONIMI VERRANNO RIMOSSI.*

****************************************************
GRAZIE A CHI SI IDENTIFICA E SI FIRMA!
****************************************************

Copyright © 2016
L'autore si riserva in ogni momento il diritto di modificare o eliminare le informazioni ivi contenute.
Per ogni immagine, fotografia e testo, presenti nel blog, che non appartengono all'autore del blog ilcastdellanostravita.blogspot.it, sarà dovutamente specificata la fonte.