mercoledì 1 gennaio 2014

NACATAMAL NICARAGÜENSE

Ci inoltriamo nella tradizione nicaraguense con un piatto che  risale ad antiche culture indigene maya e azteche,  è il piatto che i nicaraguensi amano in modo particolare e di cui vanno fieri. E' una massa di mais ripiena di verdure, riso e carne. Questo impasto viene poi avvolto in foglie di banano e cotte a vapore o bollito. 
Gli indigeni usavano carni esotiche come cervi e iguana avvolti in foglie di mais, nell'era post-colonizzazione la ricetta ha subito variazioni, così ora si usa carne di maiale o di pollo avvolti in foglie di platano. 
Le donne anziane con più esperienza sono maggiormente coinvolte nella preparazione della ricetta dei nacatamales, gli uomini si preoccupano di macellare l'animale e i bambini vanno a raccogliere le foglie di platano.
*********************************
Riceviamo una telefonata che ci invita ad andare a prendere i nacatamales che hanno cucinato apposta per noi.
Una vera gioia......... Luego vamos a tomar los nacatamales, davvero una sorpresa.
Amo i nacatamales e quest'anno, che con noi c'è anche Cecilia sono superfelice che anche lei possa assaggiarli




 Ingredienti:
1Kg di farina di Mais (per formare la massa c'è un procedimento piuttosto complesso)
2 grandi cipolle
1 testa di aglio
2 pomodori tagluiati a rondelle
1/2 Kg di maiale tagliato a pezzi o Pollo
Peperone rosso e verde  tagliato a rondelle
1/4 Kg di riso precedentemente messo a mollo in acqua perchè sia più morbido
2 patate grandi tagliate a rondelle
il succo di 2 arance o limone
2 grammi di achiote (colorante rosso) oppure si può utilizzare pepe spagnolo
menta
Sale
Acqua
se si desidera Chile

Procedimento:
Si prepara la massa di mais con  acqua tiepida e il succo di arancia e il grasso di maiale, si amalgamo fino ad ottenere una consistenza morbida, si aggiunge il sale.
Il Maiale o il pollo si prepara con sale, arancia o limone acido e un poco di pepe nero, achiote o pepe spagnolo, un poco di cipolla e aglio.
Quando la massa di mais è pronta si preparano i nacatamales mettendo due metà di foglie di di platano sovrapposte a forma di croce e posizionare al centro in questo ordine: massa di mais, carne di maiale o di pollo, un poco di riso, pepe dolce, cipolla, pomodoro, patata, aglio, sale e un rametto di menta, e, per chi lo desidera, chile.
Si chiudono le foglie attorno agli ingredienti e si legano bene facendo attenzione che non ci siano aperture.
Infine si mettono i nacatamales ben legati a bollire in una pentola a fuoco medio basso su carbone o legna per 4 o 5 ore.
Quando sono pronti si devono consumare caldi accompagnati con pane ed una calda tazza di caffè nicaraguense
Buen provecho



7 commenti:

  1. Devono essere squisiti. Solo al vederli dentro le foglie aperte mi fa venir fame.
    Intanto ti lascio i miei auguri di Buon Anno, mia cara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara Ambra, sono davvero squisiti. Un grandissimo saluto.
      A presto!

      Elimina
  2. La ricetta è ottima, anche se complessa, ed ho paura che qui le foglie di banano siano un po' difficili da trovare. Ci posso provare con della carta da forno. Vedremo. Per il momento tanti cari auguri a tuti voi per un lieto e sereno 2014.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La foglia di banano o di platano danno il gusto finale, la complessità sta proprio in questo. Però bellissima e molto simpatica l'idea di una rivisitazione della ricetta, sempre ben accetta, perchè no?!?!?!
      Un caro saluto, a presto!

      Elimina
  3. Miam…. buoni!
    hai posta Carla….:-))
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricevuto Chiara, sei gentilissima.
      Ciao!

      Elimina
  4. questi me li sono persi...mi sa che dovrò venire ad assaggiarli... ;-)

    RispondiElimina

*INFORMO CHE TUTTI I COMMENTI ANONIMI VERRANNO RIMOSSI.*

****************************************************
GRAZIE A CHI SI IDENTIFICA E SI FIRMA!
****************************************************

Copyright © 2016
L'autore si riserva in ogni momento il diritto di modificare o eliminare le informazioni ivi contenute.
Per ogni immagine, fotografia e testo, presenti nel blog, che non appartengono all'autore del blog ilcastdellanostravita.blogspot.it, sarà dovutamente specificata la fonte.