Passa ai contenuti principali

Frana il mio paese e viene colto dal dolore, Crevacuore

Ho sempre detto che mi sarebbe piaciuto sentir parlare di piu' del mio piccolo paese di circa 1600 abitanti ma la notizia che apprendo oggi non e' quella che avrei voluto leggere:





La pioggia ha causato una frana nel Biellese: 
a Crevacuore muore un 66enne. 

Un abbraccio a tutto quanto il mio paese.

Commenti

  1. Ciao Carla,
    alle notizie di ieri dalla tua zona di provenienza, ancora sgomento e dolore dopo che qui, vicino a me, a Carrara, la situazione è ancora esplosiva e poi la Liguria,la Lombardia.
    Piogge violente e prolungate ce ne sono sempre state, ma ora il dissesto è generalizzato e dietro alle cifre impietose c'è la tragedia umana di troppe famiglie ...e l'azione improvvida dell'uomo, purtroppo, non si può dare la colpa solo al clima.
    Ti abbraccio con affetto:)
    Marilena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che non si può dare la colpa solo al clima. Siamo riusciti a far imbizzarrire anche quello.
      Poi c 'è rabbia.
      Ciao Cara Marilena

      Elimina
  2. Che disastri ovunque in Italia! Temo che ormai sia una strada senza ritorno. Non abbiamo provveduto ad arginare i disastri causati dal disboscamento e non solo ed ora ci vorrebbero capiitale che non abbiamo per rimediare alla fonte ai migliaia, ma no, ai miliardi di danni dai piccoli ai grandi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cifre incalcolabili che tendono ad aumentare sempre più.
      Ma che stiamo facendo a questa nostra terra?
      Ciao Ambra!

      Elimina
  3. Ciao Carla, siamo tutti senza parole...il Biellese, in silenzio, è devastato, ancora una volta e al tuo paese questa grande tragedia. Un morto e un ferito grave che negli anni dell'adolescenza era stato un carissimo amico...ci vedevamo ogni giorno, dopo lo studio, per l'ora del tè a casa dei miei...ricordo che salutava, scherzosamente, la mia mamma con il bacia mano. Se ce la faccio ( non ne sono sicura, la casa di mia sorella è stata colpita dall'alluvione ) domani pubblico un post su questa tragedia.
    Un grande abbraccio.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io lo conoscevo e devo dire che la notizia mi ha lasciata senza parole.
      Ho letto e visto il tuo post, incredibile. Mi avevano spiegato ma non avevo visto.
      Un grande abbraccio a te cara Antonella

      Elimina
  4. Cara Carla, che tristezza vedere e leggere questi disastri che portano con se delle vite umane.
    Non resta che sparare che il tempo migliori per poter riordinare un po tutto, e che una volta per sempre, facciano qualcosa di serio perché tutto questo non succeda mai più.
    Ciao e buona giornata con un abbraccio forte e sentito.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tempo migliorerà e continuerà il suo corso. Siamo noi umani che non miglioreremo mai.
      Un carissimo saluto Tomaso

      Elimina
  5. Ieri le Iene hanno fatto vedere un servizio in cui prima che succedesse quello che sta succedendo a Carrara, il sindaco la Procura la Provincia tutto il mondo era stato avvisato sia dai cittadini che addirittura dai vigili del fuoco che c'erano da sistemare alcune cose perché possibile crollo per forti precipitazioni.
    Hanno fatto qualcosa? La risposta è davanti ai nostri occhi in questi giorni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto il servizio, mi sono vergognata enormemente per loro.
      Mi ha scandalizzata quello che...(ma chi si ricorda chi era? il responsabile della provincia forse) diceva che lui non deve alzare il telefono per chiedere..... che vergogna!
      Son rimasta senza parole di fronte a tanta arroganza

      Elimina
  6. Ho sentito stanotte al tg.
    Un abbraccione, Carlita!! :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Notiziacce purtroppo,
      Un abbraccione a te Moz

      Elimina
  7. mi dispiace tanto carla..
    un grande abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un'Italia che va così purtroppo e la rabbia non aiuta.
      Ciao dolcissima Chiara!

      Elimina
  8. ti abbraccio Carla e posso solo aggiungere che, in un paese normale, alla prima alluvione, ci si può trovare impreparati, ma visto che è cosa risaputa, per tutti i motivi di cui sono pieni i giornali in questi giorni, perseverare nello scempio e nel ladrocinio e nella presa dei fondelli, come a Carrara, gli argini riforzati con polistirolo, è verramente diabolico.Mi sento sempre più sconfitta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho sentito e visto in TV degli argini di Carrara. Io non ho abbastanza parole di sgomento nel mio vocabolario. E' a tutti gli effetti una sconfitta

      Elimina
  9. Mi unisco al tuo abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avvenimenti folli in un'Italia o una umanità sconfitta
      Ciao cara Lila

      Elimina
  10. Quanti disastri in questi giorni, cara Carla. Anche da noi, sul lago, siamo messi male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho sentito una mia amica che vive al confine svizzero e sul lago. Veramente momenti di panico. Si prevede brutto tempo anche per i prossimi giorni.
      E' una tragedia che ci getta nello sconforto.

      Elimina
  11. Prima il dolore e poi la rabbia. Facessi parte di quella famiglia che è stata colpita dal lutto, rimanderei al mittente il messaggio di cordoglio del presidente. E ogni giorno ci sono indagati e si scopre dove finiscono i denari per il territorio , la sanità, la scuola. La parola "onorevole" è stata svuotata di significato... o forse già desta sospetto.
    Un abbraccio a te, mia cara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La rabbia? ah quella tanta... ma mi sento, come tutti, mortificata nello spirito.
      Un caro saluto Sari

      Elimina
  12. purtroppo ho visto quello è successo al tg ma soprattutto o sentito i racconti di Antonella. Mi spiace tanto per quello che è accaduto, spero che la situazioni non peggiori anche se è stata prevista un'altra ondata di mal tempo.
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagini terribili e sono tutte strutture che avrebbero dovuto reggere. Vorrei chiamarle "le comiche" invece sono tragedie.
      Ciao Audrey

      Elimina
  13. Già, l'Italia frana e affoga poi il presidente scrive lettere di cordoglio. Prevenire no, troppo difficile.
    Flo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, qui prevenire sembra sia proibito. Una volta si diceva "ci deva scappare il morto", ora anche quello non fa cambiare le cose.
      Ciao Flo

      Elimina

Posta un commento

*INFORMO CHE TUTTI I COMMENTI ANONIMI VERRANNO RIMOSSI.*

****************************************************
GRAZIE A CHI SI IDENTIFICA E SI FIRMA!
****************************************************

Copyright © 2016
L'autore si riserva in ogni momento il diritto di modificare o eliminare le informazioni ivi contenute.
Per ogni immagine, fotografia e testo, presenti nel blog, che non appartengono all'autore del blog ilcastdellanostravita.blogspot.it, sarà dovutamente specificata la fonte.


Post popolari in questo blog

L'ho visto, l'ho rivisto e mi ha fatta stare bene 



Dal canale di William Wei

Tiziano Terzani

Domande: Quale? Perchè?

Grazie ragazzi dei commenti al post precedente  ma mi piacerebbe sapere, per pura curiosità (personalissima), qual'è l'opera delle "Tre Grazie " che vi è piaciuta di più? E perchè? O magari vi piace un'altra opera (sempre le Tre Grazie) che non ho postato?

carlafamily